Centro

Il Centro > Ricerca

Metodo di trattamento
Chirurgia guidata

LABS
Laboratorio di meccanica
delle strutture biologiche

Dipartimento di
Ingegneria Strutturale
POLITECNICO DI MILANO

 

Lo scopo per cui è nato il Centro è quello di sviluppare una ricerca scientifica capace di coniugare e utilizzare al meglio rigore, autonomia accademica e capacità di finanziamento del mondo industriale. I più esperti docenti dell'Università di Milano nell'ambito della riabilitazione implanto-protesica e un azienda leader nel mondo in campo implantologico si impegnano nel Centro con il preciso scopo di arrivare a una semplificazione delle procedure implantoprotesiche, riducendo i costi biologici, come l'invasività dell'intervento e la morbilità post-operatoria, e quelli economici.

L'obiettivo clinico: superare l'edentulismo

Tutto il lavoro del Centro è finalizzato a dare accesso a un numero sempre maggiore di persone alle cure di riabilitazione dell'edentulismo, cioè la mancanza di denti, totale o parziale. La strada scelta è quella di lavorare su tecniche innovative come l'implantologia osteointegrata e il carico immediato, in grado di ridurre i tempi necessari al posizionamento della protesi e contenerli al massimo entro 48 ore dall'immissione dell'impianto.

L'impegno convergente di Università e Impresa

La ricerca che si svolge nel Centro, infatti, non è pura speculazione scientifica ma studio e attuazione di procedure, protocolli e operatività clinica che possano portare concreti miglioramenti alle tecniche implanto-protesiche. L'affiancamento di una società leader a sua volta nella ricerca e nella produzione di strumenti e dispositivi implantologici permette di avere un immediato riscontro del mondo dell'industria per i progetti sviluppati, in modo da tradurre in applicazioni pratiche i risultati della ricerca.

Il contributo della biomeccanica

La biomeccanica studia le cellule, i tessuti e gli organi secondo le leggi della meccanica, della fisiologia e della biologia. In campo implantoprotesico ha come obiettivo la determinazione dello stato di sforzo che si genera nell'impianto e nell'osso, i conseguenti stati di deformazione, la stima dei carichi a livello dell'interfaccia osso-impianto, gli eventuali danni alla fixture o le fratture nel tessuto osseo fino all'adattamento funzionale del tessuto. Grazie alla collaborazione del Dipartimento di Ingegneria Strutturale del Politecnico di Milano è stato costruito un modello matematico di cui il Centro si avvale per la ricerca e la produzione scientifica, un sistema che grazie a valori numerici ed equazioni matematiche rappresenta una semplificazione della realtà clinica.